Santa Teresa di Gallura

Santa Teresa Gallura è il lembo di Sardegna più prossimo alla Corsica. Affacciata su uno dei mari più belli del mondo, la cittadina gallurese offre innumerevoli motivi per essere visitata.

Non solo mare. Per la sua posizione strategica, Santa Teresa è il punto di partenza ideale per diverse escursioni giornaliere nei luoghi più rinomati del centro e nord Sardegna e della vicina Corsica.

Il centro abitato si sviluppa attorno a due insenature: quella di Porto Longone e quella di Rena Bianca, tra le spiagge più belle della Sardegna, e caratterizzata da un arenile di sabbia bianca e finissima.
Ai romani non sfuggì questo approdo altamente strategico, situato a poca distanza dall’altra colonia dell’impero, la Corsica. E l’influenza della dominazione romana traspare dal reticolo di vie in cui si articola il centro storico, arterie che convergono attorno alle due piazze principali. Da Piazza Vittorio Emanuele, animata da locali e negozi e affollata di turisti nei mesi estivi, si raggiunge, percorrendo via XX Settembre, la Torre Aragonese del XVI secolo, da cui si possono ammirare le bocche di Bonifacio e la Corsica. A poche centinaia di metri dal centro, si raggiunge il porto, adagiato su un suggestivo fiordo, scalo da cui partono i traghetti per Bonifacio e le varie escursioni giornaliere per l’arcipelago di La Maddalena, l’Asinara e l’arcipelago Corso. Il centro storico e il porticciolo turistico di Santa Teresa sono solo alcune delle tappe obbligate di un viaggio che inizia con una piacevole passeggiata per la cittadina in compagnia del maestrale, e prosegue con la scoperta del Nord Sardegna e della vicina Corsica.

Verifica disponibilità

top